Descrizione Progetto

LUNATO

ORVIETO CLASSICO DOC SUPERIORE

I vigneti più vecchi della Tenuta producono le uve destinate al Lunato.
La produzione per ceppo più bassa e l’importanza degli estratti di questo vino portano ad un risultato di grande espressività e persistenza che rende al meglio quello che il termine superiore vuole descrivere.
Di colore giallo paglierino con riflessi dorati presenta aromi floreali di acacia uniti a sensazioni di frutta matura, di mela golden e albicocca molto persistenti. In bocca è morbido e avvolgente, caldo e ricco ma con una fresca e vivace acidità in un perfetto equilibrio di sensazioni.
CARATTERISTICHE
Terreni: Terreni di origine vulcanica, collinari, posti a 200 m s.l.m. esposizione da sud-est a sud-ovest.
Vitigni: Procanico (20%), Grechetto (40%), Malvasia (20%), Verdello (15%), Drupeggio (5%)
Età dei vigneti: Dai 19 ai 30 anni
Densità: 2700-3500 ceppi/Ha
Resa: 75 Q.li/Ha
Sistema di allevamento: Cordone speronato, Guyot
VINIFICAZIONE
Raccolta nell’ultima decade di settembre, fermentazione in acciaio inox per 16-18 giorni a bassa temperatura fino al completo esaurimento degli zuccheri. Dopo un mese di affinamento sulle fecce che gli permette di sviluppare appieno le potenzialità delle uve, Lunato attende pazientemente l’incontro con la bottiglia in Febbraio e, successivamente, con i consumatori il primo Marzo.
ABBINAMENTI
La ricchezza e persistenza di questo vino lo rendono particolarmente adatto a primi piatti con condimenti bianchi o a base di pesce, pesci importanti ed anche carni bianche non troppo speziate.
ORIGINE DEL NOME
Il suo nome trae ispirazione dall’elegante e attenta riflessività che la luna può suggerire.

LUNATO

ORVIETO CLASSICO DOC SUPERIORE

I vigneti più vecchi della Tenuta producono le uve destinate al Lunato.
La produzione per ceppo più bassa e l’importanza degli estratti di questo vino portano ad un risultato di grande espressività e persistenza che rende al meglio quello che il termine superiore vuole descrivere.
Di colore giallo paglierino con riflessi dorati presenta aromi floreali di acacia uniti a sensazioni di frutta matura, di mela golden e albicocca molto persistenti. In bocca è morbido e avvolgente, caldo e ricco ma con una fresca e vivace acidità in un perfetto equilibrio di sensazioni.
CARATTERISTICHE
Terreni: Terreni di origine vulcanica, collinari, posti a 200 m s.l.m. esposizione da sud-est a sud-ovest.
Vitigni: Procanico (20%), Grechetto (40%), Malvasia (20%), Verdello (15%), Drupeggio (5%)
Età dei vigneti: Dai 19 ai 30 anni
Densità: 2700-3500 ceppi/Ha
Resa: 75 Q.li/Ha
Sistema di allevamento: Cordone speronato, Guyot
VINIFICAZIONE
Raccolta nell’ultima decade di settembre, fermentazione in acciaio inox per 16-18 giorni a bassa temperatura fino al completo esaurimento degli zuccheri. Dopo un mese di affinamento sulle fecce che gli permette di sviluppare appieno le potenzialità delle uve, Lunato attende pazientemente l’incontro con la bottiglia in Febbraio e, successivamente, con i consumatori il primo Marzo.
ABBINAMENTI
La ricchezza e persistenza di questo vino lo rendono particolarmente adatto a primi piatti con condimenti bianchi o a base di pesce, pesci importanti ed anche carni bianche non troppo speziate.
ORIGINE DEL NOME
Il suo nome trae ispirazione dall’elegante e attenta riflessività che la luna può suggerire.

LUNATO

ORVIETO CLASSICO DOC SUPERIORE

I vigneti più vecchi della Tenuta producono le uve destinate al Lunato.
La produzione per ceppo più bassa e l’importanza degli estratti di questo vino portano ad un risultato di grande espressività e persistenza che rende al meglio quello che il termine superiore vuole descrivere.
Di colore giallo paglierino con riflessi dorati presenta aromi floreali di acacia uniti a sensazioni di frutta matura, di mela golden e albicocca molto persistenti. In bocca è morbido e avvolgente, caldo e ricco ma con una fresca e vivace acidità in un perfetto equilibrio di sensazioni.
CARATTERISTICHE
Terreni: Terreni di origine vulcanica, collinari, posti a 200 m s.l.m. esposizione da sud-est a sud-ovest.
Vitigni: Procanico (20%), Grechetto (40%), Malvasia (20%), Verdello (15%), Drupeggio (5%)
Età dei vigneti: Dai 19 ai 30 anni
Densità: 2700-3500 ceppi/Ha
Resa: 75 Q.li/Ha
Sistema di allevamento: Cordone speronato, Guyot
VINIFICAZIONE
Raccolta nell’ultima decade di settembre, fermentazione in acciaio inox per 16-18 giorni a bassa temperatura fino al completo esaurimento degli zuccheri. Dopo un mese di affinamento sulle fecce che gli permette di sviluppare appieno le potenzialità delle uve, Lunato attende pazientemente l’incontro con la bottiglia in Febbraio e, successivamente, con i consumatori il primo Marzo.
ABBINAMENTI
La ricchezza e persistenza di questo vino lo rendono particolarmente adatto a primi piatti con condimenti bianchi o a base di pesce, pesci importanti ed anche carni bianche non troppo speziate.
ORIGINE DEL NOME
Il suo nome trae ispirazione dall’elegante e attenta riflessività che la luna può suggerire.

Pieno di armonie
del Territorio!

Pieno di armonie
del Territorio!

Pieno di armonie
del Territorio!

↓ SCHEDA TECNICA
↓ ETICHETTA
↓ SCHEDA TECNICA
↓ ETICHETTA