Descrizione Progetto

TRALUCE

UMBRIA IGT

Nato dalla voglia di cimentarsi con un vitigno aromatico ancora non presente nel nostro territorio, Traluce ha subito riscosso l’attenzione che questa novità voleva suscitare. Vitigno di grande complessità, il Sauvignon ha trovato nelle nostre terre un habitat di grande spessore, anche grazie alle opportune scelte agronomiche.
La vinificazione è meticolosa, l’attenzione per i dettagli qui è un imperativo categorico ma oggi, dopo 20 anni di esperienze, possiamo dire di essere entrati in sintonia con il potenziale di cui dispone.
Colore giallo chiaro con vividi riflessi verdastri, ampio bouquet aromatico che va da note fruttate di pompelmo rosa, ananas e frutto della passione a note più minerali di salvia e pietra focaia. In bocca è sapido, con una fresca acidità ma con un finale molto morbido e armonico.
CARATTERISTICHE
Terreni: Terreni di origine vulcanica, collinari, posti a 280-300m s.l.m. esposizione a sud-est.
Vitigni: Sauvignon Blanc
Età dei vigneti: Dai 6 ai 20 anni
Densità: 3500 ceppi/Ha
Resa: 70 q.li/ha
Sistema di allevamento: Cordone speronato
VINIFICAZIONE
La raccolta avviene a fine Agosto nelle prime ore della mattina, le uve vengono pigiate e lavorate in ambiente inerte al fine di preservare la componente aromatica. La fermentazione avviene in tini di acciaio inox, a bassa temperatura per 12-14 giorni. Dopo un breve affinamento sui lieviti che permette di sviluppare a pieno le potenzialità aromatiche del vitigno riposa 2 mesi prima di essere imbottigliato e pronto al consumo.
ABBINAMENTI
Perfetto per aperitivo, con finger food o con un aromatico piatto estivo, Traluce può essere affiancato con successo a piatti a base di verdure in generale e di asparagi in particolare. Ottimo con secondi piatti di pesce e sformati.
ORIGINE DEL NOME
Il nome di questo vino nasce dal nomignolo che un podere per la sua posizione particolare aveva ricevuto.

TRALUCE

UMBRIA IGT

Nato dalla voglia di cimentarsi con un vitigno aromatico ancora non presente nel nostro territorio, Traluce ha subito riscosso l’attenzione che questa novità voleva suscitare. Vitigno di grande complessità, il Sauvignon ha trovato nelle nostre terre un habitat di grande spessore, anche grazie alle opportune scelte agronomiche.
La vinificazione è meticolosa, l’attenzione per i dettagli qui è un imperativo categorico ma oggi, dopo 20 anni di esperienze, possiamo dire di essere entrati in sintonia con il potenziale di cui dispone.
Colore giallo chiaro con vividi riflessi verdastri, ampio bouquet aromatico che va da note fruttate di pompelmo rosa, ananas e frutto della passione a note più minerali di salvia e pietra focaia. In bocca è sapido, con una fresca acidità ma con un finale molto morbido e armonico.
CARATTERISTICHE
Terreni: Terreni di origine vulcanica, collinari, posti a 280-300m s.l.m. esposizione a sud-est.
Vitigni: Sauvignon Blanc
Età dei vigneti: Dai 6 ai 20 anni
Densità: 3500 ceppi/Ha
Resa: 70 q.li/ha
Sistema di allevamento: Cordone speronato
VINIFICAZIONE
La raccolta avviene a fine Agosto nelle prime ore della mattina, le uve vengono pigiate e lavorate in ambiente inerte al fine di preservare la componente aromatica. La fermentazione avviene in tini di acciaio inox, a bassa temperatura per 12-14 giorni. Dopo un breve affinamento sui lieviti che permette di sviluppare a pieno le potenzialità aromatiche del vitigno riposa 2 mesi prima di essere imbottigliato e pronto al consumo.
ABBINAMENTI
Perfetto per aperitivo, con finger food o con un aromatico piatto estivo, Traluce può essere affiancato con successo a piatti a base di verdure in generale e di asparagi in particolare. Ottimo con secondi piatti di pesce e sformati.
ORIGINE DEL NOME
Il nome di questo vino nasce dal nomignolo che un podere per la sua posizione particolare aveva ricevuto.

TRALUCE

UMBRIA IGT

Nato dalla voglia di cimentarsi con un vitigno aromatico ancora non presente nel nostro territorio, Traluce ha subito riscosso l’attenzione che questa novità voleva suscitare. Vitigno di grande complessità, il Sauvignon ha trovato nelle nostre terre un habitat di grande spessore, anche grazie alle opportune scelte agronomiche.
La vinificazione è meticolosa, l’attenzione per i dettagli qui è un imperativo categorico ma oggi, dopo 20 anni di esperienze, possiamo dire di essere entrati in sintonia con il potenziale di cui dispone.
Colore giallo chiaro con vividi riflessi verdastri, ampio bouquet aromatico che va da note fruttate di pompelmo rosa, ananas e frutto della passione a note più minerali di salvia e pietra focaia. In bocca è sapido, con una fresca acidità ma con un finale molto morbido e armonico.
CARATTERISTICHE
Terreni: Terreni di origine vulcanica, collinari, posti a 280-300m s.l.m. esposizione a sud-est.
Vitigni: Sauvignon Blanc
Età dei vigneti: Dai 6 ai 20 anni
Densità: 3500 ceppi/Ha
Resa: 70 q.li/ha
Sistema di allevamento: Cordone speronato
VINIFICAZIONE
La raccolta avviene a fine Agosto nelle prime ore della mattina, le uve vengono pigiate e lavorate in ambiente inerte al fine di preservare la componente aromatica. La fermentazione avviene in tini di acciaio inox, a bassa temperatura per 12-14 giorni. Dopo un breve affinamento sui lieviti che permette di sviluppare a pieno le potenzialità aromatiche del vitigno riposa 2 mesi prima di essere imbottigliato e pronto al consumo.
ABBINAMENTI
Perfetto per aperitivo, con finger food o con un aromatico piatto estivo, Traluce può essere affiancato con successo a piatti a base di verdure in generale e di asparagi in particolare. Ottimo con secondi piatti di pesce e sformati.
ORIGINE DEL NOME
Il nome di questo vino nasce dal nomignolo che un podere per la sua posizione particolare aveva ricevuto.

Rinascita di antiche curiosità,
come per il Tokai del 1885

Rinascita di antiche curiosità,
come per il Tokai del 1885

Rinascita di antiche curiosità,
come per il Tokai del 1885

↓ SCHEDA TECNICA
↓ ETICHETTA
↓ SCHEDA TECNICA
↓ ETICHETTA